WORKSHOP SULLA NARRAZIONE DEL PAESAGGIO

Ci sono infiniti modi di scattare una fotografia di paesaggio.
Uno, il primo, quello da cui probabilmente tutti siamo passati è quello di puntare la macchina fotografica verso un tramonto, ad esempio, e scattare.

Questo è il modo più semplice di lasciarsi sedurre dalla bellezza del paesaggio, una bellezza che in alcuni casi è stereotipata, anche se rassicurante, facile a comprendersi.
Un approccio alternativo è quello di cercare di guardare con occhi nuovi il già visto: esplorare le scene quotidiane, le soglie che oltrepassiamo ogni giorno, i nostri luoghi comuni con uno sguardo limpido, sincero e curioso come quello di un bambino.

Nihil sub sole novum, cioè niente è nuovo sotto il sole, è scritto nel Qohelet: tutto è già stato visto, vissuto e nel nostro caso fotografato e proprio per questo motivo ci piace l’idea di “disallenarci” a cercare la fotografia spettacolare, il paesaggio da esasperare con colori sgargianti, ma allenarci a fotografare quello che già esiste ma che solo noi sappiamo dove cercare, guardare, sentire e poi fotografare.

Entrare in sintonia con il paesaggio e fotografare cercando di indicare, di suggerire con leggerezza e lasciare all’osservatore il compito di vedere e interpretare.

Luigi Ghirri, una delle fonti di ispirazione per chiunque si avvicini alla fotografia di paesaggio, non molti anni fa scrisse: “…..una cartografia imprecisa, senza punti cardinali, che riguarda più la percezione di un luogo che non la sua catalogazione o descrizione, come una geografia sentimentale dove gli itinerari non sono segnati e precisi, ma ubbidiscono agli strani grovigli del vedere”.

Visioni dal territorio è una esplorazione condivisa di luoghi noti, ma alla ricerca di un sentire e di una visione emotivamente diversa.

Potremmo passeggiare insieme, ognuno alla ricerca del proprio modo di narrare ciò che ci circonda.

Di sicuro e certo ci sarà solo il punto di partenza.

 

DOVE E QUANDO

Il workshop Visioni dal Territorio si svolgerà a Santarcangelo di Romangna (RN) in occasione ed in collaborazione con Calici Santarcangelo, il 9 e 10 agosto 2019
Per maggiori informazioni consulta il programma.